Liceo classico europeo ESABAC

SPECIFICITÀ DELL’OFFERTA FORMATIVA

Il Liceo Classico Europeo nasce a partire dall’anno scolastico 1993-’94 come progetto ministeriale assistito di maxisperimentazione, innestato sul Liceo Classico, e si riconduce ai contenuti di alcuni articoli del Trattato di Maastricht (1992).

Per la sua attuazione necessita della struttura convittuale, che consente di ampliare il tempo-scuola (attualmente 38/42 ore settimanali) e di ricondurre in parte lo studio individuale degli alunni alla guida dei docenti e degli educatori; si rivolge ad un’utenza multinazionale, il che favorisce l’acquisizione di un modello di convivenza fondato sulla collaborazione, e agevola l’apprendimento e lo scambio linguistico, promosso anche dalla presenza di lettori di madrelingua non italiana. Sono possibili le opzioni di convitto (solo per le studentesse) e semiconvitto. E’ una scuola secondaria di secondo grado che opera secondo gli ordinamenti della scuola di Stato italiana e rilascia al termine del curricolo, previo superamento di un esame di Stato, il diploma di maturità  classica, nonché, previo superamento di una prova supplementare, un diploma di baccalauréat legalmente riconosciuto in Francia (cfr. infra, progetto ESABAC). Un elemento di originalità del progetto è costituito dal particolare processo di apprendimento e dalla conseguente impostazione del tempo-scuola, che prevede per tutte le discipline una distinzione tralezioni frontali ed attività di laboratorio culturale; nelle ore di laboratorio l’alunno consolida, sperimenta, verifica e approfondisce, attraverso esperienze guidate, i contenuti proposti. Questa impostazione corrisponde all’esigenza di rendere più efficace l’azione didattica e più proficuo l’apprendimento degli studenti.

Per conseguire le finalità del progetto attraverso le metodologie sopra indicate, i docenti elaborano una programmazione didattica ed educativa delle singole materie (nonché interdisciplinare) molto accurata, stabiliscono criteri comuni di valutazione e formulano verifiche secondo difficoltà graduali. Vista la  peculiarità del piano orario, le attività di recupero e sostegno sono effettuate prevalentemente in itinere; talvolta, se necessario, in orario extrascolastico mediante l’attivazione di sportelli help da parte dei singoli docenti.

Importante è la figura del lettore di madrelingua straniera, che collabora sia con il docente della lingua corrispondente sia con quello della disciplina veicolata: infatti l’insegnamento della geografia avviene parzialmente in inglese e quello della storia in francese.

Gli educatori coinvolti nel progetto hanno il compito di elaborare con i docenti la programmazione educativa, assistere gli allievi durante le fasi dello studio guidato e delle attività extracurriculari e di coadiuvare i docenti nell’organizzazione dell’attività didattica. Ogni educatore opera nell’ambito del progetto in relazione alle proprie abilità e competenze. Proprio sull’azione congiunta di docenti ed educatori si fonda il progetto educativo del Liceo Classico Europeo.

TRATTI CARATTERIZZANTI

  • Salvaguardia della “licealità” del curriculum, intesa come acquisizione di un’armonica formazione umana e culturale, che favorisca comportamenti improntati ad apertura mentale, a disponibilità intellettuale, a consapevolezza critica, a rigore epistemologico.
  • Sviluppo integrato delle tre aree disciplinari: umanistica, scientifica e linguistica.
  • Centralità dello studente nell’azione didattico-educativa.
  • Centralità dei testi e dei documenti originali, dalla cui lettura e analisi ha inizio lo svolgimento di ogni unità didattica.
  • Insegnamento di un nuovo raggruppamento disciplinare, denominato Lettere classiche, in cui greco e latino sono presentati in modo comparato.
  • Insegnamento di Diritto ed Economia, che permette di comprendere gli elementi caratterizzanti gli ordinamenti giuridici e le strutture economiche degli altri Paesi e dell’Unione Europea.
  • Interdisciplinarità, secondo la quale contenuti affini sono contemporaneamente affrontati da ottiche disciplinari diverse. Studio di due lingue europee, inglese e francese, intese come strumento sia di comunicazione sia di conoscenza e di approfondimento culturale.
  • Veicolazione di due discipline curricolari nelle due lingue europee studiate: a partire dal secondo anno, la geografia viene insegnata parzialmente in inglese; a partire dal terzo anno, la storia viene insegnata parzialmente in francese.
  • Preparazione alle certificazioni linguistiche: FCE, CAE, CPE e IELTS per la lingua inglese e DELF e DALF per quella francese.
  • ESABAC (acronimo di Esame di Stato e Baccalauréat), progetto (2009) fondato su un accordo ministeriale franco-italiano: esso prevede un percorso formativo bilingue, la veicolazione in francese di storia per due ore settimanali nel triennio, il rilascio di due diplomi al termine del quinquennio, previo svolgimento di una prova supplementare d’esame di stato (D.M. n. 91 del 22 novembre 2010).

Progetto CertiLingua

Per tale progetto si rimanda alla sezione introduttiva ai Licei. Si ricorda che per la partecipazione a tale progetto sono richiesti:

  • insegnamento di due o più lingue europee fino all’ultimo anno di scuola secondaria di secondo grado;
  • corsi CLIL in una o più discipline non linguistiche per un numero minimo di settanta ore di lezionenell’ultimo biennio della scuola secondaria di secondo grado;
  • insegnamento aggiuntivo su tematiche europee e internazionali, punto di partenza per progetti internazionali che coinvolgano direttamente studenti e partner di altri paesi.

L’attestato di eccellenza CertiLingua è rilasciato a studenti che dimostrino un alto livello di competenza,e precisamente:

  • livello B2 del Quadro Comune di Riferimento per le lingue in due o più lingue straniere;
  • attiva partecipazione ad almeno un corso CLIL;
  • competenze europee e internazionali conseguenti ad attività curricolari e a partecipazione a progetti (scambi linguistici e culturali).

QUADRO ORARIO

(su 5 giorni settimanali)

Ingresso: ore 8.00Pausa pranzo: ore 14.00 – 15.00Fine lezioni: 16.50

  Lezioni frontali + laboratorio
I II III IV V
Religione 1 1 1 1 1
Italiano 3+2 3+2 3+1 3+1 3+1
Lett.classiche 3+3 3+3 3+2 3+2 3+2
Inglese 3+2 3+1 3+1 3+1 3+1
Francese 2+2 3+1 3+1 3+1 3+1
Storia dell’Arte 1+1 1+1 1+1 1+1 1+1
Storia 2+1 2+1 1+1 1+1 1+2
Geografia 1+1 1+1 1+1 1+1 1+1
Filosofia 2+1 2+1 3+1
Matematica 2+2 3+2 3+1 3+1 3+1
Fisica 2+1 2+1 2+1
Scienze 1+1 2+1 1+1 1+1 1+1
Diritto/Economia 1+1 1+1 1+1 1+1 1+1
Ed. Fisica 1+1 1+1 1+1 1+1 1+1
Totale ore settim. 22+16 25+14 26+14 26+14 27+15

Archivio Articoli